Hosting Sostenibile: lo spazio ecologico del web

Non è mai troppo tardi 2.0

di Marco Lombardo

Non è mai troppo tardi 2.0.

Che cos’è il digital divide? A cosa servono i Big Data? Come si possono proteggere i propri dati personali dagli Spider? Come si tutelano i brevetti ed i marchi dai Patent Troll? Come la comunicazione sui social media sta cambiando il modo di fare informazione? Ed il modo di fare politica?
Queste sono solo alcune delle domande che ho posto insieme ai volontari del Circolo Online del PD Bologna nel quiz-game ‘Non è mai troppo tardi 2.0’, nei vari incontri promossi nell’area metropolitana di Bologna (Santo Stefano, Zola Predosa, Castel Maggiore ed altri) nel corso del 2013-2015.

Un’occasione di intrattenimento e divertimento per tutti (nativi digitali e non!) che vuole essere anche un momento di formazione con brevi interventi di esperti e facilitatori digitali. Ma anche un corso per rendere accessibile il web a chi non ha mai avuto gli strumenti.

Un format di infotainment liberamente tratto nel metodo dal gioco ‘Il Milionario’ e nel merito dall’ultimo libro di Federico Rampini ‘Rete Padrona’, ma emotivamente ispirato alla trasmissione del grande Alberto ManziNon è mai troppo tardi‘ che può essere facilmente replicato su tutto il territorio nazionale.

Perché per abbattere la diseguaglianza digitale nel nostro Paese non è sufficiente rimuovere le diverse condizioni di accesso alle tecnologie dell’informazione, ma è necessario anche promuovere una cultura digitale per rimuovere le barriere, le paure, i pregiudizi ed essere consapevoli dei rischi e delle opportunità con cui la Rete sta trasformando il mondo del lavoro, il nostro modo di essere ed il nostro modo di entrare in relazione con gli altri. 


Alcune infografiche sul digital divide, l’agenda digitale e l’e-government distribuite ai partecipanti agli incontri del 2013/2014/2015.

10 giugno 2015

© Marco Lombardo 2016